Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’Ambasciatore

Giovanni Davoli

Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Nato a Roma il 2 febbraio 1968, ultimo di 5 figli. Il padre era giornalista e dirigente d’azienda; la madre professoressa di liceo e ricercatrice universitaria, nonché autrice di diverse pubblicazioni scientifiche in ambito filosofico.

Negli anni universitari è membro fondatore e presidente di “Circolo Internazionale”: organizzazione no-profit per la diffusione tra i giovani degli ideali europeisti e di cooperazione tra le nazioni. Nel 1992 Si laurea in Scienze Politiche, indirizzo politico/economico con una tesi di laurea per la cattedra di Storia e Politica Monetaria del Prof. Antonio Martino. presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Dopo il Master di preparazione presso la SIOI (Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale) di Roma, il 3 luglio 1995 entra in carriera diplomatica a seguito di esame di concorso.

Presta inizialmente servizio presso il Cerimoniale Diplomatico della Repubblica, partecipando peraltro all’organizzazione di diverse visite del Presidente della Repubblica all’estero, nonché di diversi Capi di Stato stranieri in Italia, tra cui Arafat, Eltsin, Mandela, Juan Carlos I.

Nel 1999 prende servizio come Console d’Italia a Durban (Sudafrica).

Nel 2002 assume come Primo Segretario e Vice Capo Missione a Zagabria (Croazia).

Nel 2005 è incaricato delle funzioni di Primo Segretario commerciale e Vice Capo Missione ad Abidjan (Costa d’Avorio). Nell’estate 2006 viene inviato dall’Unità di Crisi in Niger per lavorare alla liberazione di un gruppo di turisti italiani in ostaggio nel Paese, che faranno rientro in patria illesi.

Nel 2007 rientra a Roma per assumere l’incarico di Capo Segreteria della Direzione Generale Paesi Europa del Ministero degli Affari Esteri.

Nel 2009 prende servizio come Console Generale d’Italia a Caracas (Venezuela).

Nel 2013 assume alla Rappresentanza Permanente presso le Nazioni Unite in New York ove svolge funzioni di Capo ufficio Stampa e Portavoce del Rappresentante Permanente. Nel corso del 2017 attende in questa veste alle incombenze relative alla partecipazione dell’Italia al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Nel 2018 rientra a Roma, assumendo al Servizio per la Stampa e la Comunicazione istituzionale della Farnesina, come Coordinatore della comunicazione istituzionale della Vice Ministro e dei Sottosegretari di Stato. Svolgerà inoltre le funzioni di Portavoce della Presidenza italiana dell’OSCE (2018) e di Portavoce della Presidenza Italiana dell’INCE (2019),

Nel 2021 è incaricato delle funzioni di Capo della Segreteria del Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, ove è confermato a seguito di cambiamento di Governo nel 2022.

Nel 2024 è nominato Ambasciatore d’Italia presso la Repubblica dell’Ecuador.

Parla fluentemente francese, inglese e spagnolo.

È appassionato di musica, sport e vita all’aria aperta e, soprattutto, dei suoi due figli.

È accompagnato dalla signora Elena Paola Rampello.